Vai a sottomenu e altri contenuti

Avviso indennità regionali da massimo 800 €

Data pubblicazione on line: 17/04/2020

La Regione Sardegna ha previsto una indennità a sostegno delle famiglie per fronteggiare l'emergenza economico - sociale derivante dalla pandemia SARS-CO V2.

L'indennità è cumulabile con altre forme di sostegno al reddito, anche connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19, fino alla concorrenza di 800 euro al mese per le famiglie fino a tre componenti. Per ogni componente ulteriore sono concessi euro 100.

Requisiti di ammissione

Possono fare richiesta i nuclei familiari residenti nel Comune di Ghilarza alla data del 23/02/2020:

a) i cui componenti siano (almeno una condizione):

· lavoratori dipendenti o autonomi che abbiano subito una sospensione o una riduzione di attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19 e i cui datori di lavoro non abbiano acceduto alle forme di integrazione salariale o vi siano transitati a seguito del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18;

· lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla gestione separata di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;

· titolari di partite IVA, ovvero soci di società iscritti alla gestione dell'assicurazione generale obbligatoria (AGO) di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;

· collaboratori di imprese familiari di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;

· privi di reddito di lavoro o di impresa alla data del 23 febbraio 2020.

b) con reddito inferiore a € 800,00 mensili netti relativamente al periodo 23/02/2020 - 23/04/2020.

Non beneficiano dell'Indennità i nuclei familiari composti fino a tre persone nei quali almeno un componente percepisca una pensione o un reddito derivante da lavoro dipendente o da attività lavorativa non sospesa o non ridotta per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19, il cui importo sia uguale o superiore a euro 800,00, alla data di presentazione della domanda.

Criteri di concessione delle indennità

Le indennità saranno erogate secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

Al fine di evitare assembramenti, la richiesta di appuntamento o la compilazione del modulo online sopra indicato varranno per l'assegnazione dell'ordine cronologico dell'erogazione dell'indennità.

L'analisi verrà condotta per nuclei familiari e non per individui, sulla base delle informazioni già note agli uffici comunali e della autocertificazione presentata.

Il Comune procede contestualmente all'analisi del fabbisogno che sarà realizzata dagli uffici comunali, anche in raccordo e collaborazione con l'ente gestore dei servizi socio-assistenziali (PLUS) o di altri enti.

Le provvidenze saranno erogate tramite bonifico bancario.

Modalità e termini di presentazione della domanda di accesso alle provvidenze

La domanda di accesso alle indennità avviene sotto forma di autocertificazione e costituisce attestazione di veridicità delle dichiarazioni contenute.

L'autocertificazione dovrà essere presentata utilizzando l'apposito modello allegato, unitamente alla copia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

Si ricorda che le Carte di Identità scadute o in scadenza sono state prorogate sino al 31 agosto 2020.

Per chi non ha necessità di assistenza nella compilazione della domanda, l'autocertificazione, unitamente alla copia del documento di identità del richiedente, potrà:

1. essere trasmessa tramite PEC, firmata digitalmente o firmata e scansionata, all'indirizzo protocollo@pec.comune.ghilarza.or.it;

2. inserita nella cassetta della posta posizionata all'ingresso del Comune o inviata tramite mail, firmata digitalmente o firmata e scansionata, all'indirizzo servizisociali@comune.ghilarza.or.it, dopo aver compilato il modulo online: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeBowav66PVr_2z6-WvpoRuarhwSHHDqEIHap_dpBqnEcI45Q/viewform?usp=sf_link

Per chi ha necessità di assistenza nella compilazione della domanda, l'autocertificazione potrà essere compilata con il supporto degli uffici comunali, dopo aver richiesto un appuntamento al settore sociale, con una delle seguenti modalità:

1. telefonando al numero 0785 561050;

2. compilando il modulo online: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeBowav66PVr_2z6-WvpoRuarhwSHHDqEIHap_dpBqnEcI45Q/viewform?usp=sf_link

Alla fine del modulo bisognerà richiedere l'appuntamento e si verrà contattati dagli uffici comunali per concordare giorno e orario per la presentazione della domanda.

In ogni caso di richiesta di assistenza, si prega di recarsi negli uffici comunali all'orario concordato con la domanda precompilata con i dati anagrafici, di tenere a disposizione la copia del documento d'identità del richiedente e tutti gli altri dati che potrebbero essere utili nella compilazione della richiesta.

N.B. il modulo online non dovrà essere compilato solamente in caso di invio della domanda tramite PEC. In tutti gli altri casi è obbligatorio.

La richiesta di appuntamento o la compilazione del modulo online sopra indicato varranno per l'assegnazione dell'ordine cronologico dell'erogazione dell'indennità.

Non esiste una vera e propria scadenza per poter partecipare; il Bando, infatti, è di tipo ''aperto''. Le richieste di adesione, pertanto, non hanno una scadenza prefissata ma le indennità verranno erogate secondo l'ordine cronologico di presentazione.

N.B.: il modulo online non sostituisce la domanda ma serve per l'assegnazione dell'ordine cronologico dell'erogazione dell'indennità.

Controlli

Il Comune effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell'accesso alle provvidenze, anche richiedendo la produzione di specifiche attestazioni, non appena le direttive nazionali consentiranno la normale ripresa delle attività.

Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Informazioni e FAQ

E'possibile richiedere informazioni ai seguenti numeri anche venerdì 17 sino alle h 19 e sabato 20 dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19:

0785 561050,

3791981900,

3791982704,

3791979340,

o tramite mail all'indirizzo servizisociali@comune.ghilarza.or.it.

La Regione, su richiesta dell'Anci Sardegna, ha predisposto delle FAQ, rinvenibili a quest'indirizzo: http://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=390&c1=1249&id=86730.

In allegato l'avviso pubblico e il fac-simile della domanda

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Avviso indennità regionali Formato pdf 228 kb
Richiesta di indennità regionale Formato docx 89 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Settore Socio-assistenziale
Referente: Comune di Ghilarza
Indirizzo: Via Matteotti 64, 09074 Ghilarza (OR)
Telefono: 07855610  
Fax: -
Email: servizisociali@comune.ghilarza.or.it
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto