Foto

Età del ferro

Nel secolo X-IX a.C., con la fine dell'età del Bronzo, iniziò l'età detta del Ferro che condusse all'inizio dei tempi storici. Il quadro etnico si animò con la comparsa di popolazioni provenienti d'oltremare. I resti archeologici di questo periodo non sono appariscenti, tuttavia forniscono elementi essenziali per ricostruire in buona parte il periodo.

I Cartaginesi assorbirono la maggior parte della popolazione, fondendosi con quella nuragica e dando origine alla civiltà sardo-punica. I segni delle testimonianze nella regione appartengono alla fase recente ce segue la data convenzionale del 525 a.C.
Nessuna testimonianza fenicia o del periodo arcaico, è stata ancora trovata. Più tardi vi si stanziarono guarnigioni e forse nacquero piccoli villaggi per garantire lo sfruttamento agricolo e per assicurare i collegamenti con la costa. La dominazione punica fu caratterizzata da un intenso sfruttamento delle risorse agricole locali e dal monopolio dei commerci. Le attività agricole contesero sempre più lo spazio a quelle pastorali.