Foto

San Giorgio

 Indirizzo: Via San Giorgio, 09074 Ghilarza (OR)

Posta sul margine dell'altopiano, la chiesa di San Giorgio è stata considerata nel passato "bizantina", ma sia l'aspetto esterno, riconducibile a tradizioni locali, anche se antiche, sia la complessità delle strutture visibili, non porgono alcuna luce sull'origine e la genesi del monumento.

Secondo la tradizione viva ancora nel secolo scorso San Giorgio fu prima del 1533 la chiesa parrocchiale di Ghilarza, cominciò a decadere dopo la costruzione della chiesa di San Macario e sul finire del secolo XVIII fu destinata a cimitero in nome della sua passata dignità parrocchiale. Alcuni elementi essenziali in un luogo di culto mancavano nella chiesa di San Giorgio, infatti non esisteva una struttura per la campana, non esisteva un fonte battesimale e persino l'acquasantiera appare rudimentale: "così bassa che bisognava curvarsi a prender l'acqua, di pietra così rozza che pareva un truogolo mal fabbricato, sopra alcuni ciottoli". Da tutti questi elementi prende consistenza l'ipotesi che la chiesa di San Giorgio se veramente fu chiesa parrocchiale doveva servire una comunità ben modesta raccolta in piccole abitazioni intorno alla chiesa. La chiesa, di dimensioni modeste è tutta costruita con ciottoli e fango eccetto l'absidiola costruita in pietra da taglio rossa senza alcuna decorazione esterna. La facciata è disadorna, la porta ad arco ribassato è sormontata da un architrave privo di arco di scarico. Nel 1882 furono svolti dei lavori di restauro che trasformarono in parte l'aspetto dell'edificio.