murales (x web)

Nonostante la protesta del Sindaco, Equitalia costretta a chiudere anche lo sportello di Ghilarza

  30/11/2012    |    Tematiche: Affari istituzionali Cultura, istruzione e sport Polizia Locale    |   

Come preannunciato da tempo, a seguito della riorganizzazione territoriale di Equitalia, lunedì 3 dicembre chiuderà definitivamente anche lo sportello di Ghilarza.

Sull'argomento era intervenuto già tempo fa il Sindaco Stefano Licheri, preoccupato per la dismissione del servizio a Ghilarza, soprattutto per il disagio che si arreca ai cittadini, si era rivolto direttamente alla sede centrale di Equitalia. "Mi è stato spiegato che c'è in atto un procedimento irreversibile di forte ridimensionamento in tutto il territorio nazionale. Un taglio necessario purtroppo, da parte di Equitalia, a causa del venir meno, nell'ultimo anno, delle commesse di numerosissimi Comuni".

Una sorte inesorabile, condivisa con decine di sportelli chiusi in tutta Italia, dal Nord al Sud passando per le isole. Basti pensare che sono stati sacrificati gli sportelli di moltissime località anche popolose e rinomate quali Arona, Tarvisio, Rapallo, Nichelino, Ovada, Spoleto, Orbetello, Castel di Sangro, Mondovì, Carpi e Carrara per citarne solo alcuni di una lunga lista. 

Per stare invece nel territorio sardo, ricordiamo la recente chiusura in alcuni centri importanti come Bonorva e Iglesias capoluogo della Provincia del Sulcis. La conseguenza è che gli sportelli presenti in Sardegna rimangono in numero assai esiguo, solamente 15 in tutta l'Isola.

In una circolare Equitalia fa sapere che i cittadini possono contare su molteplici canali alternativi sia per ricevere assistenza, richiedere informazioni ed effettuare i pagamenti.
In particolare i pagamenti possono essere effettuati utilizzando il bollettino Rav, inviato insieme alla cartella, presso qualsiasi sportello bancario, ufficio postale e tabaccaio abilitato. 
Ci si può rivolgere anche alle banche e alle Poste italiane.

In Provincia l'unica sede di Equitalia rimarrà Oristano che garantirà il servizio nel modo seguente:

  • per il servizio cassa, in vico Verdi, dalle ore 8,20 alle 13,00;
  • per informazioni e rateizzazioni, in vico Mazzini 2, dalle ore 8,20 alle 13,00.

Eventualmente, fa sapere Equitalia, attraverso il portale web www.gruppoequitalia.it i cittadini hanno la possibilità di consultare la propria posizione tramite il servizio Estratto conto.