murales (x web)

La settimana classica (17 - 23 settembre)

  13/09/2018    |    Tematiche: Cultura, istruzione e sport    |   

4° appuntamento con La Settimana Classica, tra Ghilarza e Zuri, all’insegna della musica e dell’arte, organizzata dal Comune di Ghilarza in collaborazione con l'Associazione Pro Loco, con il contributo dell'Unione dei Comuni del Guilcier e della Fondazione di Sardegna.

 

I primi incontri sono dedicati ai più giovani: ogni pomeriggio dal 17 al 19 settembre, dalle 15:30 alle 18:30, Francesco Medda, in arte Arrogalla, compositore elettronico e live performer che da anni porta avanti un progetto dub che trae ispirazione dalle tradizioni della Sardegna e dai suoi ambienti e paesaggi. L’artista insegnerà i bambini e i ragazzi del Laboratorio musicale a riconoscere e registrare i suoni del territorio di Ghilarza per poi farne una composizione che verrà ascoltata dal vivo durante l’esito scenico a Zuri, domenica 23 alle 18.00.

I moduli per le iscrizioni al laboratorio si possono ritirare presso la Biblioteca comunale.

 

Il 21 settembre alle ore 19:00, presso l’auditorium comunale, avremo il piacere di ospitare Simona Atzori, nella presentazione del suo libro “La strada nuova. Diventare protagonisti della propria vita”. Ballerina, pittrice e coach, Simona Atzori dipinge da quando ha quattro anni: autodidatta, nel 1983 entra a far parte della VDMFK, l’Associazione dei pittori che dipingono con la bocca e con il piede. Nel suo nuovo libro, Simona Atzori racconta il percorso eccezionale che l'ha portata a scoprire le sue potenzialità e insieme ad accettare i propri limiti. Nel suo caso, tanto evidenti erano i limiti, quanto unica è stata la sua capacità di affermare la sua forza e la sua grazia.

 

Alle ore 21:00, in via Regina Margherita, concerto con Mariella Gernone (Soprano) e Flavio Peconio (Pianoforte). I due virtuosi artisti dimostreranno di poter eseguire, in uno stesso concerto, un repertorio d'opera coniguntamente al meglio della canzone tradizionale napoletana. Musiche da Puccini a De Curtis, in un programma concertistico che mette in risalto il valore universale della musica.

 

Il 22 settembre alle ore 18:00, in via Arcivescovo Sotgiu, si esibirà il bravissimo Gianluca Pischedda (Violoncello + Loop station), che eseguirà un proprio repertorio.

 

Alle ore 21:00, sempre in via Arcivescovo Sotgiu, concerto trio con Cristina Greco (arpa), Enrico Di Felice (flauto), Dimitri Mattu (viola).

Cristina Greco è una celebre arpista, prima donna in Sardegna ad aver conseguito il diploma in direzione d'orchestra. Nel 2017 ha ricevuto il Premio Pintadera d'argento quale donna che si è distinta nel campo dell'arte, della cultura e delle professioni.

Enrico De Felice, flautista, vincitore di diversi concorsi nazionali e internazionali, ha suonato da solista nelle più prestigiose sale concertistiche europee tra le quali il Concertgebouw di Amsterdam, la Musikhalle di Amburgo, la Sala del Conservatorio di Ginevra etc.

Dimitri Mattu, ha sempre affrontato con la viola un vasto repertorio che spazia dalla musica barocca e contemporanea, esibendosi anche al Teatro Alla Scala di Milano con Luciano Berio e affianca all'attività didattica un'intensa attività cameristica in diverse formazioni.

 

Il 23 settembre tutti a Zuri, in piazza di Chiesa, nello splendido scenario di fronte al lago: alle ore 18 Esito finale del Laboratorio musicale, alle ore 19 Concerto con Mauro Sigura (oud) e Vince Abbracciante (fisarmonica);

 

Mauro Sigura è uno dei più grandi musicisti che suonano l'oud, uno strumento arabo, diffuso in tutto il territorio persiano, la cui origine è antichissima: secondo la leggenda l'ideazione sarebbe attribuibile a Lamak, un nipote di Adamo ed Eva.
A Zuri si esibirà in duo con Vince Abbracciante, musicista pugliese, alla fisarmonica, considerato ormai un nome di spicco della scena musicale internazionale.

 

Per concludere la settimana in bellezza, sempre a Zuri, alle ore 21, concerto con Michele Soglia (percussioni e marimba) e Raffaello Bellavista (piano e voce).

 

I due bravissimi artisti stanno girando i principali teatri italiani ottenendo ottimi consensi di critica e pubblico. Sono un percussionista e un artista a 360° che ha incentrato la sua carriera in due direzioni: quella del pianista classico e quella del baritono.

 

L’ingresso è ovviamente gratuito a tutti gli eventi.

È richiesta solamente disponibilità all'ascolto e all'emozione.

 

Per informazioni: lasettimanaclassica@gmail.com

 

Video di presentazione