murales (x web)

Iniziative per l'82esimo anniversario della morte di Antonio Gramsci

  16/04/2019    |   

La Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci organizza per fine aprile una serie di manifestazioni pubbliche per l’82°Anniversario della morte di Antonio Gramsci.

Il 25 aprile, alle ore 11:00, presso la Torre Aragonese, si terrà l’incontro dal titolo Cultura e politica neL’Ordine Nuovo. Riflessioni sul centenario; interverranno il Direttore della Fondazione Gramsci di Roma, Francesco Giasi, (Il settimanale di Gramsci) e lo scrittore, storico e giornalista David Bidussa (Una rivista europea).

Venerdì 26 aprile, alle ore 17:00, la Torre Aragonese ospiterà la presentazione del progetto I paesaggi culturali gramsciani – Polo Museale Casa Antonio Gramsci di Ghilarza. I docenti del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura dell’Università di Cagliari Carlo Atzeni, Antonello Sanna e il Direttore della Casa Museo Antonio Gramsci, Paolo Piquereddu, illustreranno le linee progettuali del grande intervento di riqualificazione e ampliamento del Museo e più in generale di valorizzazione del pensiero e dei luoghi gramsciani, che prenderà avvio prossimamente. In programma anche gli interventi di Alessandro Defrassu, Sindaco di Ghilarza, e dei progettisti che cureranno il progetto nella fase transitoria, Adriano Dessì ed Emanuele Mura. Coordinerà i lavori Giorgio Macciotta, Presidente della Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci.

Diversi appuntamenti animeranno la giornata di sabato 27 aprile, giorno della morte di Antonio Gramsci. Il primo si terrà alle 10:00, nel cimitero di Ghilarza, con la deposizione di un omaggio floreale sulla tomba, recentemente restaurata dalla Fondazione, di Giuseppina Marcias, mamma di Antonio. Altri due eventi si terranno nella Torre Aragonese: alle 11:00, il prof. Pietro Clemente terrà una conferenza suAntonio Gramsci nell’interpretazione artistica di Francesco del Casino. Sarà presente l’artista, noto soprattutto per i numerosi murales realizzati a Orgosolo. Nel pomeriggio, alle 17:00, lo stesso Pietro Clemente discuterà con Giuseppe Vacca, Presidente della Commissione Scientifica dell’Edizione Nazionale degli scritti di Antonio Gramsci, su Gramsci e le tradizioni popolari. La giornata si concluderà nell’Auditorium Comunale Aldo Moro, con il concerto Garofani Rossi di Daniele Bonaventura Band’Union con musiche della resistenza e delle rivoluzioni. Questo evento musicale, realizzato in collaborazione con la Fondazione Gramsci Emilia Romagna, si terrà alle 20:30, con ingresso gratuito.

Domenica 28 aprile, dalle 10:00 alle 19:00, in occasione della seconda edizione di Muristenes in Beranu, la Fondazione sarà ospitata nuovamente presso il muristene che appartenne alla famiglia Gramsci, nel novenario campestre di San Serafino. Al suo interno sarà allestita l’esposizione I Gramsci a Ghilarza: una storia lunga più di un secolo. Aneddoti e curiosità attraverso i documenti d’archivio, che guiderà i visitatori alla scoperta delle tradizioni e dei modi di vivere della Ghilarza di inizio ‘900.

Le iniziative si concluderanno martedì 30 aprile, alle ore 17:00, nella Torre Aragonese, con Gramsci incontra la musica e gli interventi di Maria Luisa Righi (Fondazione Gramsci, Roma) e Mauro Meli, Direttore artistico del Teatro Lirico di Cagliari, evento in collaborazione con lo staff organizzativo de La Settimana Classica.

Per informazioni: +39 078553075 info@casamuseogramsci.it.