murales (x web)

Elezioni regionali 2019, come e quando si vota

  06/02/2019    |    Tematiche: Affari istituzionali    |   

Si riportano le istruzioni della Regione Sardegna.

Domenica 24 febbraio 2019 la votazione avrà inizio subito dopo la chiusura delle operazioni preliminari degli uffici di sezione, le quali cominceranno alle ore 06:30. La votazione si protrarrà sino alle ore 22:00 della stessa giornata di domenica.

Per poter votare occorre presentarsi presso il proprio seggio elettorale muniti della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento. Qualora la tessera elettorale sia stata smarrita o si sia deteriorata, si può chiedere il duplicato o l’attestato sostitutivo rivolgendosi, anche negli stessi giorni della votazione, all’Ufficio elettorale del Comune di iscrizione nelle liste elettorali. Presso il seggio viene consegnata ad ogni elettore un’unica scheda di colore verde con una matita copiativa. Sulla scheda l’elettore può esprimere il proprio voto sia per un candidato alla Presidenza della Regione sia per una qualunque delle liste circoscrizionali, anche non collegata al Presidente votato.

É possibile esprimere uno o due voti di preferenza per i candidati consigliere delle liste circoscrizionali indicando il cognome ovvero il nome e il cognome dei candidati prescelti.

Nel caso di espressione di due preferenze esse devono riguardare due candidati di genere diverso della stessa lista circoscrizionale. Espresso il voto, la scheda deve essere ripiegata e consegnata insieme alla matita copiativa. Il Presidente del seggio accerta che la scheda restituita sia piegata correttamente e la deposita nell’urna. Le rappresentazioni grafiche contenute nel presente manifesto sono mere esemplificazioni delle modalità con le quali si esprime il voto e non riproducono il modello della scheda elettorale contenuto nella L.R. n.16/2013.

 

PER VOTARE UNA LISTA CIRCOSCRIZIONALE - si traccia un segno nel relativo rettangolo

a) PER VOTARE UN CANDIDATO CONSIGLIERE - si scrive nel rettangolo il cognome del candidato consigliere e, in caso di omonimia, anche il nome e, ove occorra, la data di nascita - Se si vota per la lista circoscrizionale tale voto si estende al candidato Presidente

OPPURE

b) PER VOTARE DUE CANDIDATI CONSIGLIERE DI GENERE DIVERSO DELLA STESSA LISTA - si scrivono nel rettangolo i cognomi dei candidati consigliere e, in caso di omonimia, anche il nome e, ove occorra, la data di nascita - Se si vota per la lista circoscrizionale tale voto si estende al candidato Presidente

 

PER VOTARE IL CANDIDATO PRESIDENTE - si traccia un segno sul nome del candidato alla Presidenza

 Se si vota solo per il candidato Presidente tale voto non si estende alla lista circoscrizionale

 

VOTO DISGIUNTO

PER VOTARE UNA LISTA CIRCOSCRIZIONALE E UN CANDIDATO PRESIDENTE NON COLLEGATI si traccia un segno nel rettangolo della lista circoscrizionale ed eventualmente si esprime il voto di preferenza per un candidato o due voti di preferenza per due candidati di genere diverso della stessa lista - si traccia un segno sul nome del candidato Presidente, non collegato alla lista votata

 

In allegato il manifesto sul voto predisposto dalla Regione Sardegna.

E'possibile altresì consultare la guida alla legge elettorale predisposta dall'Ufficio elettorale del Comune di Ghilarza.