murales (x web)

Elezioni europee 2019

  06/02/2019    |    Tematiche: Affari istituzionali    |   

Il Consiglio dell'Unione europea, con decisione (UE, Euratom) 2018/767 in data 22 maggio 2018, pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L. 129/76 del 25 maggio 2018, ha stabilito che le prossime elezioni dei rappresentanti del Parlamento europeo a suffragio universale e diretto avranno luogo nel periodo tra il 23 e il 26 maggio 2019.

Secondo l'articolo 22, paragrafo 2, del TFUE, «ogni cittadino dell'Unione residente in uno Stato membro di cui non è cittadino ha il diritto di voto e di eleggibilità alle elezioni del Parlamento europeo nello Stato membro in cui risiede». Le modalità di esercizio di questo diritto sono state stabilite dall'articolo 6 della direttiva 93/109/CE del Consiglio, modificata da ultimo dalla direttiva 2013/1/UE del Consiglio, che stabilisce che «ogni cittadino dell'Unione che risiede in uno Stato membro senza averne la cittadinanza e che, per effetto di una decisione individuale in materia civile o penale, è decaduto dal diritto di eleggibilità in forza del diritto dello Stato membro di residenza o di quello dello Stato membro d'origine, è escluso dall'esercizio di questo diritto nello Stato membro di residenza in occasione delle elezioni al Parlamento europeo».

 

Elezioni europee (maggio 2019), voto in Italia dei cittadini degli altri Paesi dell'UE, notizia pubblicata  in data 06/02/2019